Dopo un aggiornamento di Premiere Pro CC, capita spesso che i progetti vengano convertiti alla nuova versione e non possiamo più salvarli in modo da aprirli con la versione precedente.

Ad esempio, non possiamo aprire un progetto salvato da Premiere Pro CC 2018.1, in Premiere Pro CC 2018, o un progetto salvato in CC 2017 con la versione CC 2015.

Quando il progetto viene aperto per la prima volta dopo l’aggiornamento, Premiere chiederà di salvarlo con un nuovo nome. A meno che non lo sovrascriviamo, il progetto originale rimane intatto.

Ma potrebbe capitare che, dopo aver lavorato con la nuova versione, ci rendiamo conto di dover tornare alla vecchia, quando ormai è troppo tardi. Abbiamo fatto troppe modifiche per ricominciare da capo.

Oppure potrebbe succedere di aver ricevuto un progetto di Premiere Pro CC da un collega che usa una versione più recente della nostra, e – per qualsiasi motivo – non possiamo o non vogliamo aggiornare la nostra versione.

Quindi come fare a salvare un nuovo progetto di Premiere Pro CC per una versione precedente?

Salvare un progetto di Premiere Pro CC per una versione precedente tramite XML

Uno dei metodi più semplici, per salvare un progetto di Premiere CC per una versione precedente è tramite un file XML, esattamente come faremo per trasferire in progetto in altro software, ad esempio DaVinci Resolve.

  • Andiamo al menu File
  • Esporta > XML per Final Cut Pro
  • Scegliamo dove salvare il file XML
  • Apriamo la vecchia versione di Premiere
  • Importiamo l’XML tramite il comando File > Importa

Questo metodo è molto semplice ma ha due svantaggi principali:

  • Non tutti gli effetti di Premiere Pro CC sono supportati dal formato Final Cut XML e andranno persi, quando reimportiamo il file.
  • Dobbiamo avere a disposizione la nuova versione di Premiere Pro CC per poter aprire il file e generare l’XML. Quindi, nel caso in cui un collega ci ha mandato un progetto e noi non abbiamo la sua stessa versione di Premiere, questa non è una via percorribile. A meno che non sia il nostro collega e salvare l’XML per noi.

Salvare un progetto di Premiere Pro CC per una versione precedente tramite Keka (su Mac)

Questo metodo è un po’ più da smanettoni, ma è molto efficace.

Prima di tutto ci serve Keka: un software di compressione/decompressione di file scaricabile gratuitamente.

  • Dopo aver installato e aperto Keka, assicuriamoci di essere nel pannello per la gestione del formato gzip.

  • Facciamo una copia (per sicurezza) del progetto di Premiere Pro CC che vogliamo aprire nella versione precedente.
  • Trasciniamo il file di Premiere da convertire nella finestra di Keka, all’interno dell’area “Drop here to extract”.

Il progetto di Premiere Pro CC, sarà ora estratto in un file senza estensione.

  • Apriamo il file in un editor di testo (Text Edit o Sublime Text), e individuiamo la quarta riga del testo:
    <Project ObjectID=”1″ ClassID=”62ad66dd-0dcd-42da-a660-6d8fbde94876″ Version=”33″>
  • Sostituiamo il numero di versione (in questo caso 33 ma può essere diverso) con 1, in modo da ottenere:
    <Project ObjectID=”1″ ClassID=”62ad66dd-0dcd-42da-a660-6d8fbde94876″ Version=”1″>
  • Salviamo il file.
  • Trasciniamo il file di testo appena modificato di nuovo in Keka, qusta volta nell’area “drop here to compress”.

  • Rinominiamo il file gzip in nuovonomefile.prproj
  • Confermiamo di voler cambiare l’estensione in prproj.
  • Il file gzip diventerà un nuovo progetto di Premiere Pro CC che possiamo aprire in una versione precedente del software.

Il vantaggio di usare questo metodo è che gli effetti supportati dalla versione precedente di Premiere Pro CC verranno mantenuti. Gli effetti non supportati, invece, andranno persi.

Slvare un progetto di Premiere Pro CC per una versione precdente tramite 7zip (su Windows)

Su Windows, il procedimento è molto simile. Al posto di Keka si usa 7zip (gratuito).

Per il procedimento dettagliato, rimando a un ottimo video tutorial. È in inglese ma molto semplice da seguire.

Salvare un progetto di Premiere Pro CC per una versione precedente: altre opzioni.

Per i meno smanettoni, Josh Cluderay offre sul suo sito uno strumento di conversione gratuito che permette di aprire i progetti di Premiere Pro CC in versioni precdenti del software. Purtroppo lo strumento ha un limite rispetto alla dimensione del file che può gestire, ed a volte non riconosce correttamente il progetto di Premiere. Ma è sempre una strada che si può provare.

In alternativa, esiste il software PrProBCC che al costo di $9,99 promette di convertire i progetti di Premiere tra le diverse versioni. Non l’ho mai provato personalmente ed esiste solo per Windows. Secondo lo sviluppatore, funziona anche su Mac tramite Wine Bottler… Ma se siamo abbastanza smanettoni da saper usare Wine Bottler, tanto vale farlo con Keka.

Per concludere

Come abbiamo visto, esistono diversi metodi per salvare un progetto di Premiere Pro CC per una versione precedente. Tutti hanno degli svantaggi, ed alcuni sono più complessi.

Sono metodi che andrebbero usati solo in situazioni di emergenza. Come sempre, vale il consiglio di non aggiornare il software in mezzo a un lavoro e di non iniziare lavori importanti con una nuova release, prima di aver testato che tutte le funzioni che ci servono esistono ancora e/o non ci siano bug che potrebbero impedirci di lavorare agevolmente.

Se avete trovato utile il tutorial o per suggerire altri metodi per convertire un progetto di Premiere Pro CC a una versione precedente, lasciate un commento qua sotto.