Per verificare le caratteristiche di un file multimediale, tra i metodi più semplici c’è quello di aprire il filmato con QuickTime, e visualizzare le informazioni nella finestra inspector. A volte, però, serve conoscere informazioni più dettagliate: il numero di canali audio, se il file ha una traccia timecode, se il video è stato registrato in modalità interlacciata o progressiva, o se ci sono altre informazioni che possono essermi utili.
In questo caso è comodo avere a portata di mano un multimedia inspector, che legga le informazioni del file e le presenti in forma leggibile.

quicktime inspector

 

iMedia HUD

iMedia hud result

iMedia HUD è un multimedia inspector, leggero, utilissimo e soprattutto gratuito. È disponibile solo per Mac OS X.
L’interfaccia è semplice ed elegante, si trascina un file multimediale nel riquadro che il software apre sul desktop e compare una finestra con le informazioni che ci interessano.
Oltre alle informazioni base, è possibile vedere anche quelle estese: entrambi i tipi possono essere esportati o stampati.
Tra le informazioni più interessanti, oltre a codec e formato, possiamo vedere se il file è stato codificato con scansione progressiva o interlacciata, il bit rate del file, lo spazio colore, il campionamento e la profondità del colore, la configurazione dei canali audio e i metadati della camera, se supportati.
Inoltre se il file è stato compresso con un encoder x264 è possibile anche vedere, nel dettaglio, alcuni parametri di compressione.

Mediainfo

mediainfo

Mediainfo è il software su cui si basa iMedia HUD. È un software multi-piattaforma quindi è disponibile per Mac, Windows e Linux. A differenza di iMediaHUD, la versione per Mac è a pagamento, anche se il costo di 0.99€ non lo rende certo proibitivo.
Le versioni per Windows e Linux sono gratuite.
Il tipo di informazioni che è possibile avere da Mediainfo sono le stesse di iMediaHUD anche se è possibile visualizzarle con formattazioni diverse.
La GUI di Mediainfo è meno curata ma il software è aggiornato con maggiore frequenza.

Ffprobe

Ffprobe, è un altro media inspector multipiattaforma basato su linea di comando creato dalla stessa comunità di sviluppo di ffmpeg.L’uso di base è abbastanza semplice. Basta digitare il comando:

ffprobe <nomefile>

e dare invio, per avere le informazioni sul file.

La formattazione è abbastanza pulita e le informazioni possono anche essere filtrate, esportate in un file di testo ed ha numerose altre opzioni, tutto sempre tramite riga di comando e questo lo rende sicuramente più scomodo degli altri due software.
Se siete interessati all’installazione di ffprobe potete trovare un breve tutorial in un mio post precedente.

Se avete da segnalare qualche inspector multimediale sia gratuito che a pagamento fatelo pure nei commenti!