In uno scorso articolo abbiamo visto come sincronizzare automaticamente l’audio camera con quello proveniente da un registratore esterno utilizzando Adobe Premiere Pro. Oggi vedremo come fare la stessa cosa in DaVinci Resolve.

Organizziamo le clip

Prima di tutto, dedichiamo un po’ di tempo a mettere in ordine il progetto. In base alle nostre necessità, creiamo una o più cartelle in cui spostare le clip video e il corrispondente audio esterno. In questo modo semplificheremo il processo di sincronizzazione e non creeremo confusione una volta terminata l’elaborazione. Nell’esempio, audio e video della stessa sessione di girato sono stati importati in una cartella all’interno del Media Pool.

Diversi metodi di sincronizzazione

Selezioniamo le clip da mettere in sincrono col tasto destro del mouse. Nel menu contestuale scegliamo Auto sync audio. Abbiamo a disposizione due diverse opzioni:

  • Based on timecode
  • Based on waveform

L’opzione based on timecode è utile quando le clip audio e video sono state girate con strumentazioni già sincronizzate tra loro. Nella maggior parte dei casi, quindi, sceglieremo l’opzione Based on waveform.

La funzione based on waveform in pratica

Mettere automaticamente in sync audio e video utilizzando le forme d’onda è molto semplice:

  • Selezioniamo tutte le clip audio e video da sincronizzare
  • Facciamo clic col tasto destro e scegliamo l’opzione Auto sync audio > Based on waveform.

Semplice, vero? Se ora trasciniamo una delle clip video in timeline, non noteremo nulla di particolare. Ma se mandiamo in play la sequenza, ci accorgeremo che l’audio camera è stato sostituito da quello del registratore esterno, perfettamente in sync.

La funzione based on waveform and append audio

Se invece vogliamo mantenere sia l’audio esterno che quello camera:

  • Selezioniamo tutte le clip audio video da sincronizzare
  • Facendo clic col tasto destro scegliamo Auto sync audio > based on waveform and append tracks.

Se portiamo in timeline una clip sincronizzata con questa funzione, vedremo che sono presenti sia la traccia dell’audio camera sia quella del registratore esterno, perfettamente in sync tra loro.

Problemi comuni nella sincronizzazione tramite forma d’onda

Nonostante il sync based on waveform sia molto efficace, questo metodo potrebbe non funzionare in almeno due casi.

Audio drifting

Il drifting avviene quando l’audio camera e quello del registratore esterno iniziano in sync e scivolano man mano che vanno avanti. Può capitare quando i dispositivi con cui abbiamo registrato sono stati impostati su sample rate diversi. Oppure perché la camera utilizza un frame rate variabile. O semplicemente per un problema di codec. Il drifting, infatti, si verifica più spesso con camere e smartphone low cost che utilizzano formati molto compressi. A ogni modo, se abbiamo problemi di drifting, dovremo ricorrere a un’applicazione specifica per la sincronizzazione, come Plural Eyes, o a un software di editing audio.

Audio troppo basso

Se i livelli del suono sono troppo bassi, è probabile che DaVinci Resolve faccia fatica ad analizzare le forme d’onda. Quando giriamo, facciamo in modo che gli ingressi di camera e registratore siano impostati a un volume adeguato. Un valido aiuto è rappresentato anche dal ciack, la cui forma d’onda molto netta potrebbe facilitare il processo di sincronizzazione.

Auto align clips

Prima di lasciarci, vediamo un’altra funzione di sincronizzazione automatica che può tornare utile in varie occasioni. Supponiamo di aver girato la stessa scena da angolazioni diverse e di voler allineare le due camere senza creare una clip Multicam.

Semplicemente:

  • Trasciniamo la prima clip video nella timeline
  • Inseriamo il video girato da un’angolazione diversa su un’altra traccia
  • Selezioniamo entrambe le clip in timeline
  • Clicchiamo col tasto destro ed eseguiamo il comando Auto align clips > based on waveform

Resolve analizzerà l’audio delle due camere e allineerà perfettamente le clip tra loro.

Con lo stesso metodo possiamo sincronizzare una clip audio e una video già presenti in timeline.

Ti piace Thepostspot? Fai una donazione!

Le risorse e i tutorial su The Post Spot sono gratuiti ma gestire il sito richiede un investimento di tempo e ha dei costi di hosting. Un tuo piccolo contributo può aiutare a coprire queste spese e a fare in modo che The Post Spot continui a esserti utile ancora a lungo. Grazie!

Write A Comment